fbpx

In che modo gli inserzionisti stanno navigando tra le modifiche al monitoraggio dei dispositivi mobili di iOS 14

Sono passati diversi mesi dall’entrata in vigore dell’aggiornamento iOS 14 di Apple e la polvere ha iniziato a calmarsi. Una delle domande principali è stata: “In che modo gli inserzionisti gestiscono le modifiche al monitoraggio dei dispositivi mobili?”

All’inizio di quest’anno abbiamo parlato di come questo cambiamento potrebbe avere un impatto sugli inserzionisti, ma ora vogliamo dare seguito. Si sono sviluppate nuove strategie? Che cosa hanno fatto gli inserzionisti per raggiungere il loro pubblico di destinazione?

In questo post, discuteremo di come gli inserzionisti hanno affrontato le modifiche al monitoraggio mobile di iOS 14 e ti forniremo alcuni suggerimenti su come avere successo continuo con i social media e la pubblicità online.

Aspetta, cosa è successo con l’aggiornamento di iOS 14?

Per riassumere, all’inizio del 2021 Apple ha rilasciato un nuovo aggiornamento che avrebbe un impatto sul modo in cui gli inserzionisti raggiungono il loro pubblico. Con l’aggiornamento di iOS 14, gli utenti dovevano attivare o concedere l’autorizzazione a un’app per monitorare la propria attività al di fuori della piattaforma.

Quindi, perché gli inserzionisti e gli esperti di marketing erano preoccupati? Bene, molte campagne pubblicitarie si rivolgono al pubblico in base al loro comportamento online. Se un’app non è in grado di tenere traccia di tali informazioni, gli annunci diventeranno meno personalizzati e, a loro volta, potrebbero essere meno efficaci.

La preoccupazione per i professionisti del marketing era che non sarebbero stati in grado di fornire i propri annunci alle persone in base a determinate attività, ad esempio se avessero visitato il loro sito web. Ciò significava che gli annunci avrebbero probabilmente avuto dimensioni del pubblico più piccole e rapporti meno accurati.

Inoltre, con questo aggiornamento gli inserzionisti possono utilizzare solo fino a otto eventi di conversione da un singolo dominio del sito web. Ciò significa che se esegui una campagna e tieni traccia di diversi tipi di conversione (come Lead, visualizzazioni della pagina di destinazione, acquisto) ora sarai limitato a otto in un dato momento.

Ora, ti starai chiedendo: “Cosa hanno fatto gli inserzionisti?” Discutiamone di seguito.

In che modo gli inserzionisti stanno navigando tra le modifiche al monitoraggio dei dispositivi mobili di iOS 14

Mentre l’aggiornamento di iOS 14 ha fatto fare agli inserzionisti un po’ più di difficoltà nell’impostazione delle loro campagne pubblicitarie (ottenere la verifica del dominio e la gestione degli eventi aggregati), l’aggiornamento alla fine non è stato la morte del retargeting o degli annunci di Facebook.

Certo, ci sono stati cambiamenti. Finora, sembra che oltre il 90% degli utenti stia rinunciando al monitoraggio dei dati. Questo è più di quanto prevedessero gli esperti del settore.

Allora, cosa hanno fatto gli inserzionisti?

1. Diversificare la spesa pubblicitaria.

La storia principale di come gli inserzionisti stanno navigando nell’ultimo aggiornamento di monitoraggio di iOS è la diversificazione della spesa pubblicitaria.

Ciò significa che le aziende hanno spostato parte della spesa pubblicitaria precedentemente assegnata a Facebook su altre piattaforme come Google a causa delle funzionalità di remarketing e della capacità di indirizzare gli utenti in base all’intento di ricerca.

2. Segnalare il successo di Facebook con Google Analytics.

Anche se un po’ di denaro viene ancora utilizzato per fare pubblicità su Facebook, ci sono diversi modi di segnalare.

Le aziende hanno iniziato a utilizzare i parametri UTM sugli URL del loro sito per generare dati tracciati da Facebook su Google Analytics. Ciò significa che puoi utilizzare Google Analytics per monitorare parte dell’attività sulle tue campagne pubblicitarie di Facebook.

3. Utilizzo dei dati di proprietà per un pubblico simile e retargeting.

Strategie come l’utilizzo di un pubblico simile o il retargeting di un elenco di e-mail hanno continuato a generare risultati. Con gli aggiornamenti sulla privacy che diventano una norma per le grandi aziende tecnologiche, i marketer dovranno iniziare a concentrarsi sui dati di proprietà per informare le loro campagne.

Con i tuoi dati di proprietà (come un elenco di e-mail), puoi indirizzare il pubblico simile o reindirizzare quelle stesse persone.

Tieni presente che puoi ancora utilizzare il vecchio metodo di retargeting delle campagne perché non tutto il tuo pubblico è su dispositivi iOS. Puoi comunque utilizzare il canale come un modo conveniente per ottenere un ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS).

4. Utilizzo di altre opzioni pubblicitarie di Facebook.

Oltre a questi nuovi modi di affrontare le campagne pubblicitarie, alcuni inserzionisti stanno investendo in altri modi per raggiungere il pubblico su Facebook.

Ad esempio, puoi utilizzare l’obiettivo di messaggistica per creare un chatbot che genera lead su Facebook Messenger. Esistono opzioni per reindirizzare gli utenti che ti contattano su messenger e avviare conversazioni con nuovi lead che fanno clic su un tuo annuncio.

Inoltre, Facebook ha un’altra strategia che gli inserzionisti hanno esplorato: le inserzioni per i lead di Facebook (modulo per i lead in-app).

Sebbene l’utilizzo delle tue pagine di destinazione sia sicuramente il metodo preferito, in un mondo senza cookie, l’utilizzo di moduli per i lead su Facebook può aiutarti a generare lead e acquisire dati proprietari.

Le modifiche al monitoraggio mobile di iOS 14 hanno reso gli annunci di Facebook meno efficaci, ma ci sono ancora modi per gli inserzionisti di indirizzare il proprio pubblico e generare lead sulla piattaforma.

Author avatar
Mario
https://habgen.it

Posta un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza.